Le verità sulle dipendenze

La nostra cultura sulla droga

Le droghe sono diventate parte della nostra cultura dalla metà dell’ultimo secolo. Nel 1960 queste sostanze venivano pubblicizzate dalla musica e dai mass media, permeando ogni aspetto della società. È stato stimato che 208 milioni di persone in tutto il mondo fanno uso di droghe illegali. In Italia l’Istituto di Ricerca Nazionale sulla Salute e sulla Tossicodipendenza ha stimato che il 20% della popolazione dell’età di 12-15 anni fa uso di droghe illegali. Probabilmente conosci qualcuno che è stato colpito dalla droga, direttamente o indirettamente. Secondo il Sondaggio Nazionale fatto nel 2007, la sostanza più comunemente usata, e abusata in Italia è l’alcol. Il 74% degli incidenti stradali  che si verificano nei fine settimana sono dovuti all’abuso di alcol, cannabis o ecstasy da parte di chi è alla guida.
La droga più comunemente usata è la marijuana. Secondo il Rapporto Mondiale delle Nazioni Unite 2008 sulla droga circa il 3,9% della popolazione mondiale tra i 15 e 64 anni, abusano di marijuana. I giovani oggi sono più esposti che mai alla droga. Un’indagine fatta nel 2006 su italiani tra i 14 e I 30 anni ha trovato che il 29% faceva uso di marijuana o hashish molto spesso, e che il 14% faceva frequentemente uso di cocaina. In Europa un recente studio tra i giovani tra i 15 e 16 anni ha fatto notare che l’uso di marijuana varia da meno del 10 a oltre il 40% con i tassi più alti riportati dagli adolescenti della Repubblica Ceca (44%) seguiti dall’Irlanda (39%) dal Regno Unito (38%). In Spagna e nel Regno Unito, l’uso di cocaina tra i 15 e i 16 anni è tra il 4% e il 6%. L’uso di cocaina tra i giovani è aumentato in Danimarca, Italia, Spagna, Regno Unito, Norvegia e Francia.

Perchè le persone assumono droga?

Le persone assumono droga perchè cercano di cambiare qualcosa nelle loro vite. Ecco alcune delle ragioni che gli adolescenti hanno fornito del perché si inizia ad  assumere droghe:
• Per inserirsi
• Per fuggire o rilassarsi
• Per alleviare la noia
• Per sembrare più grande
• Per ribellione
• Per provare
Pensano che la droga sia una soluzione. Ma alla fine la droga diventa il problema. Per quanto sia difficile affrontare i propri problemi, le conseguenze dell’uso di droga sono sempre peggiori del problema che uno stava cercando di risolvere con esse. La vera risposta è ottenere la verità e non assumere droga in primo luogo.

Come agiscono le droghe?

La droga essenzialmente avvelena. La quantità presa ne determina l’effetto. Una piccola quantità agisce come stimolante (aumenta l’attività). Una quantità maggiore agisce come sedativo (arresta l’attività).  Una dose ancora più elevata avvelena e può uccidere.
Questo vale per qualsiasi droga. Cambia solo la quantità necessaria a determinare l’effetto. Ma molte droghe hanno un’alta incombenza: hanno effetto direttamente sul cervello. Possono distorcere le percezioni degli avvenimenti intorno a sé. Le azioni della persona potrebbero essere strane, irrazionali, inappropriate e persino distruttive. La droga isola e spegne le sensazioni desiderate.

La droga influisce sulla mente

Normalmente, quando una persona ricorda qualcosa, la mente è molto veloce e le informazioni le arrivano velocemente. Ma la droga offusca la memoria, causando dei vuoti. Quando una persona cerca di ottenere informazioni in mezzo a questo caos nebuloso, non ci riesce. La droga fa sentire una persona lenta o stupida e le causa fallimenti nella vita. E man mano che ha fallimenti e la vita diventa più dura, desidera più droga per aiutarsi a gestire le difficoltà.
La droga distrugge la creatività.
Una bugia riguardante la droga è che essa aiuta una persona a diventare più creativa. La verità è un po’ diversa. Qualcuno che è triste potrebbe usare droga per sentirsi felice, ma questo non funziona. La droga  può portare una persona ad una falsa allegria, ma  quando l’effetto svanisce, la persona precipita ancora  più giù di prima. Ed ogni volta lo sconforto emozionale  è sempre più basso. Alla fine, la droga distruggerà completamente  tutta la creatività che una persona possiede.